Cessione del Quinto anche per Protestati e Cattivi Pagatori
Prestito Delega

Prestito Delega

Liquidità fino a 80.000 € con il doppio quinto o delega di pagamento

Il prestito delega è un'opportunità per tutti i dipendenti privati, pubblici e statali che permette di ottenere importi molto elevati

I prestiti delega, deleghe di pagamento o doppio quinto sono una forma di prestito che ha molte caratteristiche comuni alla cessione del quinto: si tratta di un finanziamento non finalizzato all'acquisto di un bene specifico che può essere richiesto da tutti i dipendenti di aziende private, pubbliche, parapubbliche e statali.

Come per la cessione del quinto, anche per il prestito delga la rata è fissa per tutta la durata del finanziamento e viene ceduta - trattenuta dalla busta paga o stipendio e versata direttamente dal datore di lavoro per rimborsare l'ente erogante.

Prestito delega: gli importi più alti raggiungibili

Nel caso dei prestiti delega l'importo della rata è più alto e può raggiungere i due quinti e in alcuni casi il 50% della retribuzione netta mensile (dipendenti pubblici in particolare).

La durata del finanziamento come per la cessione del quinto varia da 36 a 120 mensilità e può essere rinnovata entro il termine (generalmente dopo il pagamento di almeno il 40% delle rate). L'estinzione anticipata del prestito delega comporta invece la perdita di tutte le spese accessorie e di istruttoria che non potranno essere rimborsate..

A differenza della cessione del quinto per il prestito delega è necessario il consenso del datore di lavoro che deve autorizzare il doppio quinto.

Quando è conveniente richiedere un prestito delega

Ci sono alcune situazioni in cui la richiesta di un prestito delega è la soluzione ideale per un dipendente che risponda ai requisiti richiesti:

  • quando si ha necessità di una liquidità consistente e di importi difficilmente raggiungibili con altre forme di prestito: per esempio di cifre intorno agli 80.000 - 90.000 €;
  • quando sulla busta paga è già presente un finanziamento con un debito residuo molto elevato e magari si ha necessità anche di liquidità aggiuntiva;
  • quando si è assunti con un contratto a termine e la durata del contratto non è sufficiente a coprire tramit cessione del quinto l'ammontare dell'importo richiesto.

Ricordiamo infine che il prestito delega o doppio quinto è un'opportunità da valutare con adeguata attenzione in quanto significa rinunciare per un numero considerevole di anni al 40% della propria retribuzione stipendiale.

Oltre il prestito delega non è possibile richiedere un'ulteriore trattenuta dalla busta paga, il limite massimo è quindi fissato a due quinti dello stipendio se non in rari casi come in situazioni di pignoramenti in corso.

Quali sono le modalità per richiedere un prestito delega

Le modalità di richiesta per un prestito delega non differiscono particolarmente da quelle per richiedere una cessione del quinto.

E' necessario come sempre:

  • avere un contratto di lavoro preferibilmente a tempo indeterminato (vengono accettati in alcuni casi anche i contratti a tempo determinato solamente se rispondo a specifiche condizioni e nel caso che le rate del prestito vadano ad estinguersi completamente prima del termine del contratto e comunque che il TFR maturato e maturando sia in grado di fornire una sufficiente garanzia);
  • la stipula di un'assicurazione sul rischio vita (premorienza) a tutela dei familiari ed eredi;
  • la stipula di un'assicurazione rischio impiego a tutela di licenziamenti e sospensioni del lavoro impossibili da prevedere;
  • è necessario inoltre specificamente per il caso del prestito delega che il datore di lavoro concordi la trattenuta di due quinti dello stipendio (infatti se generalmente per la cessione del quinto non ha nessuna voce in capitolo, nel caso dei prestiti delega il datore di lavoro può opporsi alla trattenuta dei due quinti in busta paga).
Consulenza Prestito Delega: modalità di richiesta

Per aprire la pratica di prestito delega è sufficiente la seguente documentazione:

  • ultima o ultime due buste paga;
  • copia di un documento di identità valido;
  • codice fiscale;
  • approvazione del datore di lavoro o dell'amministrazione a procedere con il prestito delega (di questa autorizzazione si può occupare direttamente la società di mediazione).
Consulenza su cessione del quinto in 24 ore

Valuta gratuitamente e senza impegno le migliori proposte di prestito delega

Compila il modulo e un consulente specializzato ti consiglierà sulle soluzioni più convenienti in base alle tue necessità in tempi brevissimi.


VANTAGGI PRESTITO DELEGA             

vantaggi prestito delega
  • Il prestito delega permette di ottenere liquidità per cifre difficilmente raggiungibili con altre forme di finanziamento. La quota ceduta di busta paga può arrivare fino a due quinti e anche al 50% della retribuzione mensile per importo che possono raggiugere anche gli 80.000 €.
  • La rata rimane fissa per tutta la durata del finanziamento e viene ceduta - trattenuta direttamente dalla busta paga (versata dal datore di lavoro che si occupa di rimborsare l'ente erogante).
  • La delega di pagamento come tutte le altre forme di cessione del quinto può essere richiesta anche da soggetti con un passato di cattivi pagatori, protestati o iscritti a banche dati creditizie.
  • Il prestito delega è uno strumento ideale per il consolidamento debiti: è possibile accorpare in un'unica rata diversi finanziamenti in corso per estinguerli riducendo notevolmente il tasso d'interesse.
  • Non sono richieste garanzie e fidejussioni, solo una firma singola.
  • Come la cessione del quinto anche il prestito delega non è finalizzato, non è quindi richiesto di specificare come verrà utilizzato il credito erogato.

RICHIESTA del PRESTITO DELEGA         

richiesta di un prestito delega

Il prestito delega, doppio quinto o delega di pagamento può essere richiesto da:

  • tutti i dipendenti statali e pubblici anche neo-assunti (generalmente è più semplice la richiesta se l'assunzione è a tempo indeterminato);
  • i dipendenti di aziende private che abbiano raggiunto un'anzianità lavorativa sufficiente (assunti da almeno 3 mesi).

Non può essere invece richiesto da pensionati (qualsiasi tipologia).

Il prestito delega è utile in alcuni casi ai dipendenti statali assunti con un contratto a termine per i quali il termine del contratto non sia sufficiente a coprire le rate di una cessione del quinto.

Vuoi saperne di più?
Compila il modulo di "Contatto veloce" qui sotto
e verrai ricontattato per una consulenza gratuita e senza impegno.