Cessione del Quinto anche per Protestati e Cattivi Pagatori
Cessione Quinto INPDAP

Cessione Quinto INPDAP

Agevolazioni cessione quinto per dipendenti e pensionati INPDAP

La cessione quinto INPDAP: dipendenti di enti e aziende statali, pubbliche e parapubbliche

Per i dipendenti di pubbliche amministrazioni, enti statali, parapubblici e per tutti i pensionati INPDAP la cessione del quinto è un'opportunità che presenta numerosi vantaggi rispetto a tutte le altre forme di prestito, compreso il prestito pluriennale diretto INPDAP.

I dipendenti o pensionati INPDAP di Enti, Ministeri e Aziende statali o a partecipazione statale possono accedere alla cessione del quinto senza necessità di specificare la motivazione o finalità per cui verrà utilizzata la cifra richiesta, ottenendo liquidità in brevissimo tempo e rimborsando le rate tramite trattenuta (ovvero "cessione") diretta dalla busta paga per una cifra massima pari a un quinto del reddito mensile percepito.

Chi può richiedere una cessione quinto INPDAP a condizioni privilegiate?

Tutti i dipendenti statali, di pubbliche amministrazioni, enti statali, dipendenti parapubblici e pensionati INPDAP hanno la possibilità di richiedere une prestito tramite cessione del quinto a condizioni di sicuro interesse purchè abbiano un'età compresa tra i 18 e 65 anni e siano in possesso di regolare cittadinanza italiana.

Generalmente è anche richiesto che siano regolarizzati con un'assunzione a tempo indeterminato, ma questa non è una condizione esclusiva, in quanto è possibile richiedere questo tipo di prestito anche per dipendenti a tempo determinato, purchè la durata complessiva delle rate non superi il termine previsto da contratto dell'attività lavorativa.

Quali sono gli importi massimi ottenibili per i dipendenti pubblici?

Dipendenti INPDAPCome negli altri casi presentati anche per la cessione quinto INPDAP non c'è un limite massimo al tetto della cifra che è possibile richiedere. Questa cifra varia sempre in funzione dello stipendio o pensione percepita e della durata del prestito (che può raggiungere un massimo di 120 mesi, ovvero 10 anni).

Per i soggetti INPDAP (dipenenti e pensionati delle pubbliche amministrazioni, enti statali e parapubblici) è possibile richiedere la cessione, ovvero la trattenuta, di un'importo fino al 50% della mensilità percepita.

I dipendenti e pensionati INDAP possono pertatanto richiedere previa alla propria Amministrazione:

  1. la cessione quinto INPDAP: con rata fissa trattenuta in maniera automatica dallo stipendio pari ad un quinto (il 20%) della cifra percepita;
  2. il prestito delega o doppio quinto INPDAP: con rata fissa trattenuta in maniera automatica dallo stipendio pari a due quinti (40%) della cifra percepita;
  3. il prestito delega con trattenuta dalla propria busta paga di una cifra pari al 50% del totale, il massimo raggiungibile con qualsiasi tipologia di prestito personale.

La documentazione richiesta per avviare una pratica è minima

La documentazione richiesta perchè i soggetti INPDAP possano avviare una pratica di cessione del quinto è considerevolmente limitata.

Documentazione richiesta per la Cessione Quinto INPDAP

Infatti è sufficiente presentare i seguenti documenti:

  • Il dipendente richiedente deve farsi rilasciare un documento attestante lo Stato di Servizio e una Dichiarazione Stipendiale dalla propria amministrazione.
  • E' necessario presentare una copia dell'ultima busta paga ricevuta
  • Infine è richiesta copia di un documento d'identità valido e del codice fiscale del richiedente.

Pensionati INPDAP e limiti di età per l'erogazione della cessione quinto

La normativa attuale in merito alla cessione del quinto per pensionati INPDAP non prevede un limite massimo d'età anche se generalmente difficilmente vengono portate a termine pratiche per soggetti richiedenti oltre i 65 anni.

La copertura assicurativa (polizza sul rischio vita) che tutela i familiari ed eredi del richiedente in caso di decesso prematuro garantisce con il premio la copertura delle rate rimanente nell'eventualità sopracitata e questo fa sì che il finanziamento cessione del quinto per pensionati sia comunque privo di rischi per l'ente erogante.

Contatta il nostro numero verde Cessione del Quinto INPDAPCiò che rende difficile tuttavia portare avanti pratiche per soggetti di età molto avanzata è il fatto che la copertura assicurativa rischia di essere molto alta proprio per tutelare l'aumento del rischio e questo fa sì che i costi accessori risultino elevati.

Se vuoi avere una consulenza in merito puoi richiedere gratuitamente e senza impegno a uno dei nostri consulenti maggiori informazioni rispetto al tuo caso specifico utilizzando i moduli di contatto presenti nella pagina oppure chiamando il numero verde 800.293.293.

Consulenza su cessione del quinto in 24 ore

Valuta gratuitamente e senza impegno le migliori proposte di cessione quinto INPDAP

Compila il modulo e un consulente specializzato ti consiglierà sulle soluzioni più convenienti in base alle tue necessità in tempi brevissimi.


Agevolazioni INPDAP             

agevolazioni cessione quinto INPDAP
  • Con la cessione quinto INPDAP i dipendenti della PA, statali, parapubblici e i pensionati INPDAP non sono tenuti a specificare le motivazioni per qui richiedono il prestito. Ricordiamo infatti che la cessione del quinto è un prestito non finalizzato.
  • Il prestito non prevede un'anzianità minima di servizio richiesta. Anche dipendenti appena assunti possono richiederlo, a condizione di possedere un contratto a tempo indeterminato.
  • I dipendenti vicini al termine dell'attività lavorativa possono richiedere il finanziamento tramite cessione del quinto della pensione: la rata verrà quindi trattenuta dalla pensione INPDAP.
  • Cessioni o prestiti delega già in corso possono essere rinnovati senza aspettare i 4 anni di ammortamento generalmente previsti.

LIQUIDITA' in tempi RAPIDI              

liquidità in tempi rapidi con cessione quinto INPDAP

Per tutti i soggetti INPDAP (dipendenti e pensionati) è possibile ottenere cifre importanti tramite cessione del quinto INPDAP in tempi brevi, se vi sono le condizioni necessarie affinchè la pratica possa essere portata a termine.

Le garanzie assicurative e dell'ente INPDAP a tutela del finanziamento permettono alle banche e agli istituti di credito di rilasciare già dopo 2 giorni un acconto fino all'80% del totale richiesto tramite assegno o bonfico bancario.

Le pratiche per questa tipologia di dipendenti (garantita dalla stato) vengono chiuse velocemente e pertanto entro 10-20 giorni massimo il cliente si vedrà accreditare la totalità dell'importo richiesto sul proprio conto corrente.

CATEGORIE di soggetti INPDAP             

Categorie di soggetti che possono richiedere la cessione quinto INPDAP

MINISTERI o ENTI:
Ministero dell'Economia, degli Esteri, dell'Interno, Grazie e Giustizia, Bilancio, Finanze, Difesa, Ministero della Pubblica Istruzione, Università, Lavori Pubblici, Risorse Agricole, Trasporti, Industria e Commercio, Lavoro, Commercio con l'Estero, Sanità, Beni Culturali, Ambiente, Ricerca Scientifica, Presidenza del Consiglio, Ragioneria Generale.

FORZA ARMATE:
Aeronautica Militare, Marina Militare, Esercito Italiano, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza.

CORPI CIVILI:
Vigili del Fuoco

E INOLTRE:
Avvocati e procuratori dello Stato, Giudici della Corte costituzionale, Cappellani militari, Magistrati, Dipendenti del Cnel, Ufficiali giudiziari, Aiutanti ufficiali giudiziari, Coadiutori giudiziari, Vice pretori ordinari con funzioni giudiziarie, Personale del Lotto, Dipendenti del Gran magistero dell’ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro, Insegnanti e incaricati annuali delle scuole statali.

Vuoi saperne di più?
Compila il modulo di "Contatto veloce" qui sotto
e verrai ricontattato per una consulenza gratuita e senza impegno.